Cape Kennedy giugno 1969

Pubblicato il 20 luglio 2019 da Lina Amelio Nessun Commento


allunaggiotv 16 luglio 1969

Dopo ore di attesa, finalmente partì il fatidico count-down e alle 12 e 32 fu scandito l’ordine: “GO!”.

Cape Kennedy, giugno 1969. Il “razzo ciclopico” che trasporterà, per la prima volta, degli uomini sulla Luna è pronto: l’altezza è pari a quella di un grattacielo di trentasei piani, la torre che lo sostiene è altrettanto enorme, tutto intorno è deserto, il boato che risuona al momento del lancio è qualcosa di indescrivibile, “ti senti quasi offeso nelle tue dimensioni umane”. I tre prescelti per la missione sono un ingegnere elettronico e due ufficiali dell’aviazione, Armstrong, Aldrin e Collins, tre uomini comuni.

Circa 900 milioni di persone seguirono la diretta televisiva, oltre 20 milioni erano italiani: la notte tra il 20 e il 21 luglio 1969 fu la terra a girare intorno alla luna. Il cronista Gianni Bisiach seguì lo sbarco dietro le quinte della prima maratona televisiva della Rai (28 ore di diretta dallo studio 3 di via Teulada), condotta da Tito Stagno con i commenti di Andrea Barbato e, dal Centro spaziale della Nasa di Houston, di Ruggero Orlando. La Rai stimò che le fasi salienti della missione vennero seguite su 7 milioni di piccoli schermi. I negozi, con le vetrine rigorosamente a tema, ottennero il permesso di tenere accesa la tv anche durante l’orario di apertura e al carcere di Roma il ministero concesse 600 apparecchi in prestito. I giornalisti di tutto il mondo si erano radunati .L’emozione di chi assistette a quell’evento prevalse, per qualche giorno, su ogni cosa.

Non più prigioniero del proprio pianeta, dalle 4.57 del 21 luglio 1969, l’uomo si è proiettato verso approdi ignoti»  

clicca qui diretta storica della RAIwww.youtube.combellissimo

 


 249040  clicca qui  fly+in+to+the+moon 

clicca quiThe Police – Walking On The Moon 

clicca qui Calogero Rifici blog.giallozafferano.it/peperonciniedintorni sbarco-sulla-luna-un-piccolo-passo-per-luomo-un-grande-passo-per-l umanita 

 

 

 

Nessun commento

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>